ECONOMIA E FINANZA PER TUTTI
Menu
L’analisi fondamentale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest

Il mondo della finanza, in particolar modo quella del trading on line, è un microcosmo estremamente competitivo costellato da attori il cui unico scopo è acquisire più informazioni possibili in modo da predire, meglio degli altri, l’andamento del mercato. In questo contesto disporre degli strumenti più adeguati per condurre le proprie analisi determina il confine tra successo e disfatta di un investimento.

Come il nome stesso suggerisce l’analisi fondamentale, da “fondamenti”, prende in esame gli aspetti alla base dell’andamento finanziario di una determinata attività finanziaria come una valuta, un titolo azionario, una materia prima. Condurre un’analisi fondamentale su un titolo significa, dunque, raccogliere il maggior numero di informazioni possibili su una determinata realtà finanziaria e, di conseguenza, giungere a delle conclusioni circa il valore dell’attività stessa. I parametri che rientrano tra quelli maggiormente presi in considerazione dall’analisi fondamentale sono quei parametri afferenti agli aspetti meramente economico-finanziari e di marketing ma anche quelli relativi a tutto il contesto macro e micro economico che influenza l’evoluzione dell’azienda stessa, situazione politico sociale compresa. Non basta, perciò, prendere visione di singoli per mettere a punto un’analisi fondamentale efficace ma è utile, anzi necessario, analizzare al dettaglio tutti quelli che sono i fattori esterni all’attività, e da essa non influenzabili, che possono concorrere a determinare un particolare andamento del valore dell’attività stessa.

Grazie all’analisi fondamentale si sarà in grado di inquadrare perfettamente il ruolo di una realtà economica all’interno di un determinato framework macroeconomico così da giungere al così detto “valore intrinseco” del titolo azionario, valuta, o commodity. Per valore intrinseco si intende il valore reale che un’attività possiede in relazione, appunto, ai fattore fondamentali che la influenzano. Il valore intrinseco, dunque, è una misura al netto delle tendenze del mercato e delle sue relative aspettative.

Il valore intrinseco determinato grazie all’analisi fondamentale può essere usato per prevedere l’andamento di un’attività. Se il valore intrinseco trovato si discosta pesantemente dal valore di mercato molto probabilmente nel breve periodo il mercato sconterà questo scostamento. L’investitore potrà dunque pianificare un investimento specifico volto a fare leva sull’aggiustamento imminente sul prezzo del titolo rispetto a quello intrinseco trovato. Non è possibile sapere con certezza quando il mercato si “accorgerà” dello scostamento ma, in genere, gli aggiustamenti avvengono sul breve periodo.

QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE PER MIGLIORARE LA TUA ESPERIENZA.

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina, dai il tuo consenso al loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui.